Elianto e i Mondi Alterei

…tutto quello che mi passa per la testa (e per le mani)

Recensione – Mutants and Death Ray Guns

Posted by Elianto su giugno 11, 2008

Con discreto ritardo ma con molto piacere mi accingo a scrivere una breve recensione dell’ultimo lavoro di Andrea Sfiligoi e della sua Ganesha Games: Mutants and Death Ray Guns. Il manuale in questione è un regolamento skirmish fast di ambientazione fantastico-fantascientifica. Come sempre ringrazio Andrea per il supporto e gli mando il mio “in bocca al lupo” per gli imminenti Origins Awards ai quali è stato nominato il suo primo regolamento Songs of Blade and Heroes (il Canto degli Eroi).

Il Libro

Il manuale è un volume di 40 pagine in B/N con copertina a colori. Buono l’editing e l’impaginazione e piacevoli le numerose illustrazioni dell’autore.

Meccaniche base

Il cuore del regolamento di MDRG deriva dal suo fratellastro Songs of Blade and Heroes. I concetti fondamentali sono gli stessi: ridotto numero di dadi, uso di sole tre “unità di misura” per movimenti, tiro e altro in modo da evitare l’uso di metri e quant’altro, sistema di attivazione “speculativo” ed una accurato background che influenza gioco e scenari con piccole e semplice regole o abilità speciali.

Per quanto riguarda le distanze il gioco utilizza solo tre valori: corta, media e lunga e per tutte le misurazioni ed i movimenti sono sufficienti tre regoli fissi.

Il sistema di attivazione è una delle regole che più caratterizza il gioco. Le due fazioni in gioco si alternano nei turni, tuttavia ogni guerriero va attivato singolarmente. Per attivarlo il giocatore deve decidere quante delle 3 azioni possibili tenterà e testare sulla qualità del modello con altrettanti d6. Se si ottiene un numero di successi pari o superiore ai fallimenti il modello attivato potrà compiere tante azioni quanti sono stati i test positivi e il giocatore potrà tentare di attivare un altro modello. Nel caso gli insuccessi superiori ai successi il modello agisce e poi il turno passa all’avversario, a meno che il modello non abbia tentato una sola azione. Questo sistema di attivazione permette di “rischiare” costantemente per prendere il sopravvento sull’avversario o di mantenersi sul sicuro tentando 1 mossa con la maggior parte della propria warband.

Combattimenti

I combattimenti in MDRG si svolgono in maniera molto simile siano questi in corpo a corpo o a distanza. Ovviamente nel caso di combattimenti corpo a corpo entrambi i modelli coinvolti hanno la possibilità di infliggere danni al nemico mentre in caso di attacchi a distanza il solo modello attivo può danneggiare l’avversario. Nel combattimento entrambi i modelli lanciano un d6 aggiungendo la propria abilità di combattimento ed eventuali modificatori dovuti a condizioni particolari, armi ed abilità speciali. A seconda della differenza tra i due risultati si possono avere vari risultati: in caso di parità non si avrà alcun effetto, in caso di risultati differenti lo sconfitto sarà costretto ad indietreggiare o cadere (a seconda dei casi) se la differenza non è pari al doppio del valore inferiore, se il vincitore ottiene il doppio del perdente allora lo sconfitto è morto, se ancora il vincitore ottiene il triplo del risultato nemico allora la morte di quest’ultimo sarà una morte sanguinolenta e spettacolare con effetti sul morale del gruppo nemico.

Ambientazione, Razze ed abilità

L’ambientazione di MDRG è molto particolare. Il gioco infatti si ambienta in un futuro (speriamo non prossimo) terribile dove i postumi di una guerra definitiva hanno sconvolto il pianeta con radiazioni, contaminazioni e morte. La tecnologia è un ricordo lontano ed il cibo, le armi, i rifornimenti ed le fonti di energia sono rari e preziosi beni causa di lotte continue tra bande di sopravvissuti. Oltre a pochi umani rimasti, la terra ora è campo di battaglia di nuove razze animali, mutanti deformi e dagli strani poteri, robot susperstiti e i wretched, deformi ed infetti esseri che si cibano di carne umana. Oltre alle abilità speciali più comuni quindi intervengono a caratterizzare ogni combattente fattori speciali quali poteri e deformazioni dovute alle più strane mutazioni e le capacità psioniche.

Warband, scenari e campagne

Come per Song of Blade and Heroes anche MDRG dedica buona parte del suo regolamento alla creazione delle warband ed alla possibilità di creare scenari multipli o addirittura intere campagne (anche in stile rpg) con relativo sviluppo e crescita dei singoli guerrieri.

Si possono creare warband tipiche formate da membri dello stesso tipo (sfruttando i relativi bonus e malus che tali formazioni danno) o qualsivoglia combinazione, il regolamento prevede anche un sistema di generazione ad asta delle warband. Inoltre per i fanatici del sistema a punti sul gruppo yahoo dedicato ai giochi Ganesha troverete un pdf extra che consente di creare anche tramite punti le proprie warband.

Come sempre sono presenti degli scenari tipici ( sei ) e varie regole per gestire una campagna e l’evoluzione del gruppo. Tra queste ci sono regole per il controllo delle radiazioni e quello per la gestione del cibo e delle risorse del gruppo oltre alle regole per evolvere con l’esperienza ottenuta sul campo i membri della propria warband.

Extra

Come abitudine per i prodotti Ganesha Games il manuale chiude con un ampia lista di guerrieri pregenerati, una faq prodotta grazie al lavoro del gruppo di sviluppo e test ed una lista di produttori di miniature adatte al regolamento.

Conclusioni

Come per il precedente Song of Blades and Heroes ed il suo supplemento non posso che suggerirvi l’acquisto di questo ottimo prodotto tutto italiano. Come già detto le meccaniche di base sono le stesse di SBH attualmente tra i candidati per un Origins Award! Il prezzo è bassissimo, 8$ (poco più di 6€) per la versione pdf e soli 10,5€ per la versione cartacea rilegata. Potete acquistarlo in versione elettronica presso la stessa Ganesha Games , wargamesdownload.com e wargamingonline.com oppure in entrambe le versioni su lulu.com/songofblades

Vi segnalo anche il gruppo yahoo dedicato a Songs of Blade and Heroes, Mutants and Death Ray Guns e tutti i giochi Ganesha dove potrete sempre trovare il supporto dell’autore e dei tanti giocatori, oltre a costanti update errata ed extra.

Annunci

3 Risposte to “Recensione – Mutants and Death Ray Guns”

  1. Grazie per la recensione. Solo una precisazione, il sistema a punti per la creazione delle bande in MDRG non c’è (è opzionale perché MDRG ha uno spirito diverso, vengono incentivate le bande semi-casuali), ma è comunque scaricabile gratuitamente dal gruppo yahoo di Song of Blades il cui indirizzo è a pag.1 delle regole. Grazie!

  2. elianto said

    Certo, ho tralasciato di specificare che il sistema a punti è un extra ottenibile dal gruppo yahoo dove, tra l’altro, si può avere anche costante supporto sui giochi Ganesha.

  3. Enzo said

    Esiste la versione in lingua italiana? Non riesco a trovarla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: