Elianto e i Mondi Alterei

…tutto quello che mi passa per la testa (e per le mani)

Starship Battle – Gamereport/Recensione

Posted by Elianto su novembre 19, 2006

Questo pomeriggio grazie alla disponibilità ed all’organizzazione del buon Kassad abbiamo finalmente testato il regolamento Starship Battle pubblicato sul numero 1 e 3 del Wargames Journal.

Foto 1 Foto 2 Foto 3 Foto 4

Questo regolamento molto semplice è dedicato allo scontro tra astronavi spaziali ma, contrariamente alla maggioranza dei regolamenti a me noti, questo punta a simulare con maggiore dettaglio duelli tra due grandi navi, con i giocatori nelle vesti dei due Capitani avversari.

Come detto il regolamento si focalizza sul controllo di una singola astronave ammiraglia (Es. Enterprise, Yamato etc etc), nel complesso i meccanismi sono molto veloci e semplici e tutto ruota attorno alla gestione degli ordini che ogni turno il Capitano ed il suo equipaggio cercano di eseguire. Ogni turno i giocatori hanno a disposizione un numero variabile di ordini (da 2 a 5) e dovranno (alternandosi) decidere quali azioni tentare. Ogni ordine (movimento, scudi, fuoco etc etc) ha un grado di difficoltà che viene indicato dal valore da superare con un D10, tuttavia il Comandante può gestire il suo equipaggio (rappresentato da un numero fisso di D10) lanciando più dadi per azione aumentando cosi le probabilità di riuscita. In aggiunta a seconda della qualità del comandante il giocatore ha da sfruttare nell’arco della partita un numero fisso di punti comando bonus da sfruttare come modificatore ad un lancio/ordine particolamente delicato.

Foto 1

Entrambe le partite da noi giocate sono state molto rapide. C’è da dire che una volta compreso quanto devastanti possono essere certi attacchi e quanto influenza il gioco la gestione dell’energia disponibile si intuisce che per rendere più variabile e combattuto uno scontro i giocatori devono manovrare e preparare un buon numero di scudi di difesa prima di arrivare a distanza di fuoco e cercare sempre di evitare di essere aggirati e colpiti nell’arco più debole. Una buona dose di divertimento extra può essere ottenuto con un aumento degli asteroidi da sfruttare come copertura e magari giocando uno scontro (quando possibile) in 2 contro 2.

Da riprovare certamente magari integrando le regole extra pubblicate sul numero 3 che comprendono tra l’altro i caccia, l’abbordaggio e le regole per costruire navi personalizzate.

Concludendo un gioco davvero interessante, come il resto della rivista il regolamento è presentato davvero molto bene e molto carino anche il sistema di gestione delle schede delle astronavi che presentano appositi spazi per tracciare i vari parametri sfruttando D6 (anche se si potrebbero apportare alcune modifiche extra in tal senso). Tuttavia devo dire che, come accennato sopra, in alcuni punti risulta il regolamento risulta davvero poco chiaro e necessita di una o due partite (o comuque del buonsenso).

Foto 3

Nel nostro caso nonostante un attenta lettura un paio di dubbi sulla risoluzione degli ordini (parte cruciale del gioco!) sono rimasti e quindi abbiamo provveduto a giocare due rapidi scontri adottando le due diverse interpretazioni possibili per capire meglio il tutto. Questo ha comunque permesso alla fine della sessione di raggiungere (almeno a nostro parere) la formula definitiva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: